La mia avventura con Paola – casalinga matura di Roma

paola roma
Le casalinghe, si sa, hanno un fascino tutto loro. Sarà per la loro particolare concezione dell’intimità, sarà per l’amore che riversano nei confronti della cura della propria casa, fatto che sta che poche donne mi hanno lasciato soddisfatto quanto il fare conoscenza di Paola, casalinga tettona di Roma e dalle forme procaci. Apparentemente, Paola è una casalinga come tante: costantemente indaffarata, perennemente impegnata, estremamente discreta e attenta al dettaglio.
Ma mai mi sarei aspettato che dietro quelle forme, quell’apparente timidezza e quel sorriso smaliziato si potesse nascondere una vera e propria leonessa (nel senso meno aggressivo del termine). Probabilmente, è la combinazione di tutti questi fattori ad avermi fatto andare in visibilio di fronte a quella che, credetemi, è molto più che una semplice casalinga: è una musa, una donna da sogno sotto ogni punto di vista, sul piano fisico come su quello caratteriale e mentale. Ho conosciuto Paola sul web, e da lì non ho potuto fare altro che continuare a pensarla tutto il giorno, tutti i giorni. Fin quando non ci siamo incontrati. Volete sapere com’è andata a finire?

La conoscenza sul web

Dal web all’incontro vero e proprio il passo è stato piuttosto breve. Un esito più che positivo, in effetti, al che non posso che ringraziare il sito di incontri che ci ha dato la possibilità di entrare in contatto. Ma veniamo al punto. Cercando online mi sono imbattuto in questa casalinga romana di bell’aspetto: bel viso, bel sorriso, forme da capogiro, insomma, un mix di bellezza associato ad un pizzico di quel mistero capace di rendere l’eventuale conoscenza ancor più intrigante.

Iniziamo a messaggiare e a discutere delle nostre vite: lei mi parla del suo passato, dei suoi trascorsi, io faccio altrettanto mantenendo sempre una certa riservatezza (come sono sicuro ha fatto lei stessa con me); ma da cosa nasce cosa, e quella riservatezza si è trasformata in intimità. Quella stessa intimità che mi ha fatto pensare: e se le chiedessi di uscire? Come la prenderebbe? Mi rifiuterebbe senza batter ciglio? O mi darebbe una possibilità? Mi rendo conto che continuare ad arrovellarmi sulle domande e sulle probabilità di successo non ha alcun senso, così scelgo la soluzione più immediata: le propongo un’uscita romantica.

L’incontro con Paola

Esatto, mi sono buttato e…è andata bene. I miei timori nei confronti delle possibili impressioni che avrei potuto fare nei confronti di Paola si sono dissipati dopo pochi minuti, vista l’incredibile simpatia e il “savoir-faire” di lei e la spigliatezza che, incredibile ma vero, sono riuscito a tirare fuori da non so dove. Paola ha rappresentato il massimo per me, tutto quello a cui potessi ambire in fatto di donne: una donna matura e alla mano, aperta e sensibile, sincera e profonda, ma anche bella e genuina al punto giusto. Quella che sembrava essere partita come una normalissima chat in un sito di incontri si è trasformata in una piacevole serata in compagnia di una donna semplice e affabile, e con un fisico da fare invidia. So di essere stato fortunato nella mia ricerca: donne di questo tipo non se ne trovano molte in giro. Ma la fortuna stessa, il destino o chi per lui ha voluto che entrassimo in contatto prima sul web, e infine che ci incontrassimo di persona.