Luciana e Matteo: tanto sesso e complicità

scopata raccontata

Il sesso al giorno d’oggi è molto facile da fare e soprattutto da trovare, visto la molteplicità dei siti web che esistono, ogni persona, indipendentemente dall’età riesce a trovare qualcuno con cui accordarsi per un incontro dove la trasgressione è al primo posto. 

A piccoli passi verso la passione
L’approdo al mondo del web sotto la sfera che riguarda gli incontri sessuali, è stato per me un modo tutto nuovo di capire quanto possa rivelarsi interessante la conquista mediante l’utilizzo di un dispositivo. Devo ammettere che all’inizio ero alquanto titubante ma poi dopo aver preso le varie informazioni, sono diventato abbastanza bravo e mi destreggiavo al meglio nei vari portali interne a cui mi ero iscritto. Ho iniziato ad avere conversazioni piccanti che hanno poi portato a telefonate erotiche e di conseguenza incontri che definirli disinibiti e dir poco. Così facendo sono passati alcuni mesi dove la mia esperienza sessuale tramite il web è aumentata di molto, attendevo solo la donna che riusciva a farmi davvero perdere la testa con i suoi modi di fare. Una sera, su migliori-siti-di-incontri.info ho conosciuto Luciana, una donna che da poco aveva raggiunto i 40 anni che mi aveva colpito dal modo di presentarsi. Subito mi è parsa estroversa e con tanto desiderio da esprimere, infatti si può dire tranquillamente che era lei a tenere le redini e faceva si che metteva me in condizione di lasciarmi andare del tutto. La conversazione tra di noi diventa così sempre più audace ed ovviamente era chiaro ad entrambi che non potevamo di certo rimanere unicamente sul web ma che andava formulato un incontro nel breve tempo possibile.

Il problema, se così si vuole chiamare, stava nel fatto che non abitavamo proprio vicini e che lei avesse un figlio adolescente a cui badare, da dire che il suo stesso pargolo si chiamasse come me, ovvero Matteo. Ovviamente abbiamo trovato il modo per aggirare questi piccoli ostacoli e ci siamo prefissati l’appuntamento, era tutto deciso, ora, luogo e tempo a disposizione, ossia tutta una notte. Non nascondo con quanto desiderio aspettavo quel momento, è stata una settimana di attesa che ci ha unito ancora di più perché immaginavamo come sarebbero state le nostre performance sessuali ed entrambi godevamo al solo pensiero. Ogni telefonata svelava sempre qualche particolare piccante in più e ciò diventava così un’arma da mettere in atto quando poi saremmo stati l’uno di fronte all’altro. Era una gara a chi era più perverso e raccontarci le nostre precedenti esperienze sessuali aiutava a capire fin dove erano giunti i nostri limiti sessuali ed era limpido ad entrambi che saremmo stati capaci di superarli. Il giorno venne e quando sono giunto sul posto l’ho attesa per pochi minuti per poi avere di fronte la giusta idea della donna che mi ero fatto. Devo essere sincero, avevamo deciso di comune accordo di descriverci senza mostrare foto, volevamo l’effetto sorpresa e devo ammettere che abbiamo fatto bene, perché è stata eccitazione fin dai primi istanti. 

Che donna che sei
Luciana era alta quasi quanto me, giusto qualche centimetro in più grazie anche ai tacchi alti che aveva. La sua chioma bionda la faceva apparire ancor più bella, le labbra carnose poi facevano tutto il resto, quando poi mi si è avvicinata la prima cosa che ha detto è stata a sfondo sessuale ed è lì che ho avuto la piena consapevolezza che sarebbe stata una notte da non dimenticare assolutamente. Una piccola passeggiata poi ha fatto si da dare quella giusta impronta alla conoscenza dal vivo prima che la portassi a casa mia dove avremmo potuto coronare il nostro sogno e dare libero sfogo ad ogni parola e frase che ci eravamo detti per una settimana intera. Abitavo vicino al luogo prefissato per l’incontro quindi ci è voluto poco per arrivarci ed ancora meno per trovarci in breve tempo svestiti quasi completamente, infatti eravamo rimasti in pochi minuti solo con gli slip. Potevo finalmente ammirare quel seno turgido e voglioso, i capezzoli mi davano il giusto indirizzo verso la perversione più assoluta. I miei giocattoli erotici ed i suoi hanno avuto una scena importante nelle nostre ore di passione, facendo crescere così la complicità tra di noi. I minuti andavano avanti ed io scoprivo che ciò che Luciana mi aveva raccontato non poteva paragonarsi alla realtà, cioè era assai più porca di quanto lei ci teneva a farmi capire durante le nostre conversazioni. Sapeva ricevere passione e contraccambiarla con tante sfumature sessuali interessanti, cambiava spesso posizione per farmi capire quanto era agile e quanto capace era di godere in ogni modo possibile. I suoi sospiri diventavano sempre più intesi ed i nostri corpi sempre più caldi e desiderosi di provare un orgasmo dietro l’altro. Ogni performance sessuale provata era diversa dall’altra perché se in una si provavano le posizioni stando sul letto, in un’altra si dava vita alla fantasia andando ad indossare particolari abbigliamenti che rendevano più audaci le nostre azioni da compiere. Scoprivo inoltre che adorava essere ammanettata così come sentirsi chiamare in ogni modo possibile e quando lo facevo, lei con quegli occhi così espressivi mi dava modo di comprendere di non frenarvi, anzi di continuare a darci dentro e farle raggiungere l’orgasmo cotanto di urla di piacere. Oramai erano passate alcune ore da quando era cominciato l’incontro, ne avevamo già fatte 3 dove tra l’una e l’altra c’erano state le giuste pause per rifiatare un po’. Mancava solo un’ora alla fine del nostro grandioso e soddisfacente appuntamento e quindi l’ultima da fare era meritevole di essere premiata con una bella doccia. Anche sotto l’acqua calda che scorreva, abbiamo dato il meglio di noi e mentre lo facevamo si alternavano sorrisi compiaciuti e baci sempre più ricchi di passione. Era certo che non potevamo dire ne pensare che un incontro così non andasse ripetuto, infatti una volta giunti alla fine dell’appuntamento, ci siamo accordati per farlo ricapitare nel minor tempo possibile.

La passione tra noi prosegue e nuove avventure sono state realizzate, Luciana è stato l’incontro che ha sconvolto la mia vita sessuale.